focaccia

Focaccia tipo Recco

Una ricetta relativamente recente che tuttavia ha fatto il giro del mondo ed è stata scoppiazzata con risultati quasi sempre deludenti.
Pur non trattandosi di una vera e propria focaccia, non prevede infatti l’uso del lievito, questo piatto è in qualche modo l’esempio della cucina ligure in grado di creare ricette estremamente gustose partendo da pochi e semplici ingredienti.

Preparazione della focaccia tipo Recco

Preparazione della focaccia tipo Recco

12:00
02:00
10:00

4 Coperti

Ingredienti

  • 500gr Manitoba
  • 75gr Olio Evo (15% della farina)
  • 500gr Stracchino
  • 10gr sale (2% della farina)
  • acqua

Istruzioni

  1. Impastare la farina, il sale, l’olio e l’acqua per circa quindici minuti, comunque finché la pasta non diventa omogenea e compatta.
  2. Avvolgerla nella pellicola trasparente e lasciarla riposare fuori frigo dalle due alle tre ore in modo da far perdere l’elasticità iniziale.
  3. Prendere il quantitativo di pasta necessaria per la teglia che si vuole usare e stenderlo, fino a farlo diventare pressoché trasparente, si usa la manitoba appunto perchè avendo più forza delle altre farine sopporta meglio questo procedimento senza strapparsi.
  4. Sulla teglia a questo punto va messo un po’ d’olio ed eventualmente una manciata di sale (si può anche mettere un po’di farina di ceci o di grano duro) e quindi vi si adagia la pasta.
  5. Una volta stesa si procede con lo stracchino che dev’essere disposto a tocchi di discreta grandezza, mi raccomando dev’essere ottimo essendo l’elemento principale della focaccia,
  6. C’è chi a questo punto da anche una grattata di parmigiano, ma secondo me se lo stracchino è buono questo passaggio non è necessario.
  7. Si stende dell’altra pasta che andrà adagiata come coperchio avendo cura di bagnare i bordi per farla attaccare meglio.
  8. A questo punto si praticano delle aperture sulla focaccia in modo da far uscire il vapore e si cosparge d’olio.
  9. La focaccia va infornata al massimo della temperatura consentita dal forno di casa, l’ideale tuttavia sarebbe il forno a legna

Suggerimenti

  • Si può anche fare una variante che è la Pizzata la quale prevede che sulla copertura venga messo del pomodoro, delle acciughe e dei capperi. In questo caso sarebbe però utile aggiungere all’impasto un pochettino di lievito.